Inserimento dello spirito nel corpo fisico. Sintomi di trasformazione

Inserimento dello spirito nel corpo fisico. Sintomi di trasformazione

Tempo di lettura: 8 minuti.

Inserimento dello spirito nel corpo fisico. Sintomi di trasformazione

Nel novembre 2023 abbiamo raggiunto la linea maestra. Prima di allora, infatti, ognuno era dove doveva essere, quindi costretto dal punto di vista dell’individuo, ma per scelta dell’anima, ci siamo trovati in un unico spazio, in un unico contorno.

Non c’è nessun posto dove andare fuori dal contorno, siamo sempre qui. Possiamo essere al centro, qualcuno può essere travolto, ma non possiamo andare oltre questo contorno chiamato linea maestra.

I punti dati che si accumulano all’infinito si spingono verso l’interno.

Se prima abbiamo detto che il flusso passa attraverso la parte superiore della testa e tutto ciò che non viene elaborato sale, il che non permette al corpo di adattarsi al livello e alla quantità di informazioni che lo attraversano, allora in questo caso si sente come una pressione.

Preme su tutto ciò che non è stato elaborato, quindi ogni situazione è più difficile da vivere.

Inoltre, è in corso un processo importante: l’inserimento dello spirito nel corpo fisico o, chiamato anche l’attivazione del Sé solare.

Per saperne di più su questo processo e sulla sintomatologia della trasformazione, leggete o ascoltate questo articolo.

PODCAST:

Youtube

Spotify

Sintomi fisici della trasformazione accelerata

1. Malattia, influenza, febbre alta

La maggior parte del nostro pubblico non è fondamentalmente malato. Siamo usciti da quel ciclo: influenza stagionale, raffreddore stagionale, e ora siamo poco esposti.

Cioè, il primo sintomo è che all’improvviso compare è una malattia, se in principio non si è mai stati malati o lo si è stati raramente.

Succede qualcosa al corpo, ci sono dei cambiamenti, e si vive la malattia, la temperatura elevata, il processo infiammatorio.

Leggi anche Il codice della luce. Come sopravvivere al loro download

2. Aumento della durata del sonno

Il secondo sintomo è l’addormentamento fino a più volte durante il giorno o il sonno prolungato, quando si dorme 14-16 ore invece delle solite 7-8 ore.

Già nel corso dell’anno abbiamo detto che la reazione a gravi iniezioni di luce ed energia, compresi i brillamenti solari, è la sovreccitazione, quando si prova una sensazione di fuga, oppure si entra in stati di trance, che il corpo legge come un sogno.

La mia sensazione è che questo fenomeno sia stato trasferito a un numero maggiore di persone, perché coloro che hanno avuto il loro “sonno” quando si sono verificate queste eruzioni nel 2021-22, ora raramente sperimentano uno stato comatoso e sonnolento, anche se la trance è presente.

Ora, questa reazione fisica del corpo che entra in uno stato catalitico incapsulato è sperimentata dalla maggior parte delle persone.

È come se qualcosa venisse riciclato nel corpo, e questo riavvio può avvenire solo attraverso il sonno.

Leggi anche 5 fasi di integrazione dell’energia cosmica

3. La difficoltà di rientrare nel corpo dopo il sonno

Chi conosce lo stato in cui ci si sveglia e non si rientra nel corpo? Una volta era così: ci si svegliava, il cervello si accendeva, le braccia e le gambe si muovevano, tutto era tranquillo, normale.

Ogni anno è più difficile entrare nello stato attivo in certi periodi, perché si ha la sensazione di essersi svegliati, ma di essersi dimenticati di svegliarsi. E si cammina come un sonnambulo, come uno zombie, il cervello rallenta e, come si dice, si sentono le parole, ma il suono non raggiunge i recettori nella testa che dovrebbero riceverlo.

È diventato più difficile tornare al corpo fisico.

4. Cambiamenti nelle abitudini alimentari

Un altro sintomo è un cambiamento nell’alimentazione: non si vuole mangiare quando prima si mangiava 3-4 volte al giorno, oppure, al contrario, si mangia più spesso.

Non ho l’abitudine di fare digiuni speciali, di organizzare giornate di scarico, penso che non sia necessario per me. Ma ci sono momenti in cui si fa sera e ci si ricorda di non aver ancora mangiato, cioè l’organismo non ha dato segni di fame.

E quando mi sono tornati i miei normali due pasti al giorno, mi sono rallegrata: bene, finalmente, posso mangiare!

Così il bisogno di mangiare è scomparso per un po’.

Non è legato alla mente, in qualche modo tra una cosa e l’altra ci si accorge che improvvisamente non si ha voglia di mangiare, questo è per chi mangia quando vuole, e non quando ne ha bisogno o in pausa pranzo.

Il risultato è che si mangia meno, e non nelle giuste proporzioni, e ci si dimentica del tutto.

Qualcuno, al contrario, può avere un’abbuffata infinita di notte e di mattina, come se si svegliasse un mostro affamato che vuole mangiare, mangiare e ancora mangiare. Le manifestazioni sono diverse.

Leggi anche La causa paradossale dell’eccesso di peso e come affrontarla

Il posizionamento dello spirito nel corpo fisico

A partire dal 2023, è in corso un processo che chiamo “Aggiornamento del Sé Solare”. Stiamo vivendo proprio il processo del posizionamento dell’essenza spirituale nel corpo fisico. Quando lo spirito, nemmeno l’anima, viene inserito nel vostro corpo fisico.

Come sapete, questo processo non è veloce, ma avviene in porzioni, con infusioni potenti in date chiave importanti dell’anno, come equinozi, solstizi, eclissi e simili. Ecco perché il corpo fisico si comporta in modo così strano.

Immaginate che la vostra immensa essenza spirituale, lo spirito più potente stia cercando di essere ospitato nel vostro corpo.

Chi si è caricato energeticamente per questi anni, facendo esercizi fisici, ricaricandosi energeticamente, aumentando il livello di luce e di vibrazioni nel corpo, cioè preparando il proprio corpo, ora è più facile. Ma ci sono ancora blocchi, morse, ostacoli.

Nel cartone animato di Winnie the Pooh si diceva: “Dentro e fuori”. Stava mettendo un palloncino sgonfio in una pentola. Ma qui lo spirito sta cercando di entrare, ma non c’è spazio, il corpo non è pronto o non è abbastanza pronto. Questo processo non è veloce, ma è un processo sfaccettato che tira fuori molte cose.

Un nuovo livello vibrazionale di base

L’inizio principale di questo processo avverrà a marzo, in occasione dell’equinozio di primavera; prima di allora abbiamo fatto delle prove solo dall’inizio dell’anno.

È come una versione di prova nei giochi e nei programmi per computer, che viene data per provarla, che piaccia o meno.

È così che l’abbiamo testata, abbiamo osservato ciò che accade, ciò che viene visualizzato: quali conclusioni trarremo? Cosa aggiusteremo nella nostra vita? Inizieremo a lavorare sul nostro corpo o no?

Se leggete o ascoltate le previsioni, il 2024 è l’anno dei grandi cambiamenti.

I periodi di assenza di download, come quello di gennaio, devono essere presi come base. Dovete imparare a convivere con un tale livello di pressione, con un tale livello di energia, di luce, di attività solare, che trasmette protoni, dovete imparare a conviverci.

E bisogna imparare a funzionare in modo efficace, soprattutto se si va a lavorare regolarmente.

E tutto ciò che si presenta, lo scrivo e vedo cosa posso fare con esso, in modo che poi, quando si affonda, posso pensare a come affrontarlo. Ma questo presuppone che ci siano molte cose che non sono state elaborate, molte cose che vi fanno fallire e andare in crisi.

Leggi anche Fattori che influenzano il vostro benessere. Come aiutare il vostro corpo a far fronte all’aumento del carico energetico

Per quanto tempo lo spirito sarà ospitato nel corpo

Lo spirito entrerà nel corpo fino a quando non sarà completamente inserito. Dipende da voi, da quanto il vostro corpo è pronto, da quanto siete in grado di accogliere, accettare, fondere.

Quello che sta accadendo ora sono solo fiorellini, il processo principale di inserimento dello spirito nel corpo fisico inizierà al prossimo equinozio. E ogni volta che accadrà, una nuova porzione cercherà di essere inserita, salteranno fuori blocchi, morse, emozioni non elaborate, passato non accettato.

Ecco perché ogni situazione che state affrontando ora, che state vivendo, è multiparlata, e potete facilmente andare avanti: avete affrontato una situazione, siete pronti ad affrontare la stessa in modo esponenziale? Se no, forse è arrivato il momento di pareggiare i conti?

Questo è l’unico caso in cui è vantaggioso non aspettare di essere presi a calci. E non importa chi sia stato: amici, conoscenti o poteri superiori. L’importante è che vi abbiano preso a calci.

Oppure, in modo proattivo, iniziate a sistemare ciò che viene fuori. Credo che ognuno di voi sia interessato a questo.

Non per pensare alla luce e all’amore, ma a ciò che avete affrontato oggi, a come avete reagito ai vostri figli, ai piatti non lavati la sera, al ritardo dei vostri colleghi, al fatto che i vostri piani non sono andati come volevate, al fatto che vi siete ammalati.

Non c’è bisogno di escogitare nulla di intelligente, falliamo nelle cose di tutti i giorni, quando le cantine non vengono svuotate, quando ci sono fili che si protraggono nel passato.

Evidenziamo il non elaborato attraverso i percorsi trasformativi

Abbiamo già un percorso che partirà di nuovo con accompagnamento il 12 marzo che è trasformativo: “Danza con l’Ombra” e  un altro che uscirà prossimamente  “7 Chiavi della Consapevolezza”.

Quando le persone si iscrivono, si rendono conto che tutto ciò che è necessario sarà rivelato, evidenziato. Perché si va per la trasformazione.

I percorsi trasformativi intensivi riguardano la vibrazione, la leggerezza, la capacità di espandersi, di mantenere un certo livello di coscienza. Non c’è nulla di difficile, di pesante e traumatico in essi. Sembrerebbe che non tocchiamo qui gli argomenti dell’autostima, perché vengono alla luce quando si comincia a raggiungere la luce, a porsi l’obiettivo di amare di più, di brillare di più? E poi, all’improvviso, l’aggressività, la rabbia, l’irritazione iniziano a sgorgare da voi, qualcuno diventa isterico, qualcuno urla.

Questo perché l’uno è incompatibile con l’altro. Finché non sgombrerete gli scantinati in modo che non vi rimangano scheletri che possano portarvi fuori dallo stato neutrale, dalla posizione di osservatori, e di fatto vi riattaccherete alla matrice tridimensionale, dalla quale stiamo cercando di uscire da tanti anni, non riuscirete a librarvi in volo.

Pertanto, vi consiglio di scrivere ciò che avete riscontrato dall’inizio dell’anno. Per alcuni si tratta di uno stato di immobilità o, meglio, di una reazione a questo stato, per altri di piani rovinati e della propria reazione, per altri ancora di una reazione a disturbi fisici, per altri di una reazione al comportamento dei propri cari quando sono troppo emotivi.

Ricordate le situazioni in cui vi siete imbattuti e come avete reagito: dove c’è stato uno stravolgimento, dove c’è stato un blocco, dove non è passato a causa di blocchi, programmi e restrizioni.

È necessario affrontare tutto questo, sciogliere i nodi, in modo che sotto il potente flusso di energia non siate coperti in seguito.

Quali sintomi di trasformazione avete riscontrato ultimamente?

Autore

Non è un caso che sei Qui. Grazie di esserci. Lascia per favore il tuo feedback.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
×