Guarire l’ombra

Tempo di lettura: 8 minuti.

Guarire l’ombra. Uno spazio di accettazione dei demoni interiori

Nella psicologia classica, le ombre, o aspetti ombra, sono quelle qualità personali che una persona possiede ma che non riconosce come proprie: sentimenti di cui si vergogna, che sopprime, che nega e di cui a volte non sospetta nemmeno l’esistenza.

Tutti hanno delle ombre, è un dato di fatto. Sono costituite da tutto ciò che viene considerato “cattivo” e “sbagliato”, tutto ciò che si vuole evitare e non vedere in se stessi.

Soprattutto perché una volta incontrate queste sensazioni per la prima volta, si può essere confusi perché non si sa cosa fare.

Questo è stato un tempo la causa di un trauma mentale, in cui il dolore si è insediato e ci si vuole nascondere da esso.

Guarire l’ombra

Tutto questo viene allontanato dalla coscienza e vive nella parte inconscia della psiche, perché è diventato una strategia di difesa abituale.

Vivendo nell’inconscio, le Ombre vengono comunque fuori, attraverso malattie, rotture, sensi di colpa, psicosi, capricci, attraverso quello che si può definire un comportamento inadeguato.

Qualsiasi frequenza di paura attiva lo stato di sofferenza e accende lo stato di vittima. Ognuno di noi ha schemi vittimistici incorporati che influenzano la nostra percezione, il nostro pensiero, la nostra prospettiva, i nostri pensieri, le nostre azioni e i nostri comportamenti.

Riconoscere e accettare le nostre Ombre e le loro qualità represse porta a un’enorme liberazione di energia che prima veniva spesa per spostare i nostri sentimenti e per un costante controllo per “non tradirci”.

Quando non c’è bisogno di nascondere qualcosa a se stessi e agli altri, quando non c’è bisogno di vergognarsi e di sentirsi in colpa, allora la forza fisica e mentale aumenta notevolmente.

Questa è la strada verso l’accettazione di sé, verso il dispiegamento della fiducia in se stessi. Eliminando le distorsioni, ci si porta gradualmente alla guarigione.

La guarigione non è la completa scomparsa di tutti i traumi e del dolore da cui si sta scappando. La guarigione consiste nel riconoscere che il dolore può ancora esistere, ma non vi definisce. Il vostro dolore non è voi. Anche le vostre ombre non sono voi.

Ricordate che non dovete combattere le vostre ombre, non dovete liberarvene. Sappiate che sono sempre con voi, sono dentro di voi a livello cellulare. Non potete “superarle”, potete solo essere loro amici.

Dove c’è l’energia della lotta e della resistenza, perderete sempre contro le vostre Ombre. Non combattetele, amatele in voi stessi, accettatevi in esse…..

Cosa fare con le vostre ombre

Spesso pensiamo di sapere tutto di noi stessi. Ma non è così. La natura della psiche umana è così complessa che riesce a ingannarci costantemente. Ci “protegge” da noi stessi per “tenerci al sicuro” e lasciarci in uno stato di ignoranza.

I meccanismi di difesa iniziano a manifestarsi fin dalla nascita, o anche prima, quando si costruisce il nostro corpo e si forma il nostro sistema nervoso.

Nel corso degli anni della nostra formazione, i meccanismi di difesa della nostra psiche sono diventati così magistrali che a volte è impossibile scoprire la verità su di noi e iniziare a cambiare qualcosa nella nostra vita.

Leggi anche Quali sono gli aspetti ombra della personalità

Ecco perché è così difficile vedere e riconoscere i nostri aspetti ombra in noi stessi. Ma ci sono sempre degli strumenti che possono aiutarci in questo senso.

Uno dei modi per lavorare con le vostre ombre può essere riassunto in una formula efficace per comunicare con voi stessi e con il mondo, che suona così: permettere, accettare e abbracciare. Quando vi permettete, sembrate espandere il vostro spazio interiore. E questo vi permette già di accettare le energie dell’Ombra.

Concedetevi il lusso di creare uno spazio dentro di voi che sia energeticamente pieno di ciò che vi permetterà di rimuovere tutte le vostre convinzioni limitanti e tutti i meccanismi di difesa creati.

Guarire l'ombra

Cosa fare con le vostre ombre

Guarire non significa reprimere e nascondere il proprio dolore. La guarigione consiste nel riconoscere le componenti d’ombra che avete dentro di voi, ma senza incolparvi per esse.

Accettare le proprie ombre non è un compito facile. A maggior ragione, siamo addestrati a combatterle, a resistere ai nostri “aspetti negativi”.

Tuttavia, accettare i “propri demoni” è un passo molto coraggioso che alla fine porta non solo a trovare la propria completezza, ma anche a sbloccare il potenziale creativo che dorme dentro di voi e che si nascondeva lì, nella resistenza e nella non accettazione.

La vita ci mette costantemente alla prova. Siamo abituati a lottare costantemente con noi stessi, con la vita. Ciò che è fuori è dentro, ricordate?

E così le nostre Ombre nascoste sono sempre in movimento verso l’esterno, e dobbiamo costantemente incontrare ostacoli sotto forma dei nostri stessi stati negativi e degli eventi che ci accadono.

E così ci risentiamo, resistiamo, lottiamo, giudichiamo, ci isoliamo, ci nascondiamo, scappiamo.

Guardate quanta energia e quante risorse dobbiamo apportare a questi processi. E più resistiamo e lottiamo con i nostri sentimenti, più li alimentiamo, spendiamo la nostra energia e, di fatto, diamo loro energia e potere su di noi.

Vi invito al percorso La Danza con l’Ombra, un percorso che libererà la vostra energia repressa.

Lo spazio di accettazione dei demoni interiori

Ogni ombra si basa sulla paura e non importa quale. Ciò che conta è che la paura è compressione.

Quando ci restringiamo internamente sotto l’influenza della paura, cadiamo automaticamente sotto l’influenza dell’Ombra che, al contrario, è energeticamente più grande, è espansa. E cosa succede? Ci sopprime, ci schiaccia con la sua grandezza.

E quando creiamo dentro di noi lo spazio dell’accettazione, noi stessi ci espandiamo. La compressione scompare e possiamo costruire un dialogo con i nostri demoni ombra su un piano di parità con loro, senza paura e senza rimproveri.

Espandendoci, li includiamo in noi stessi e loro non hanno più il potere che avevano prima su di noi, e noi non abbiamo più tanta paura.

Se non opponiamo resistenza o non fuggiamo dai nostri aspetti ombra, essi possono diventare i nostri aiutanti, possono mostrarci una direzione a cui non avevamo mai pensato. Sembra paradossale, ma i nostri demoni ombra possono sbloccare il potenziale creativo che è latente in noi.

Perché smettiamo di scappare dal nostro dolore, dalle nostre esperienze, ci permettiamo di stare con noi stessi, non scappiamo dalle nostre esperienze, ma stiamo con noi stessi e iniziamo ad accettarci in un modo nuovo. Accettandoci gradualmente, aprendoci, impariamo ad apprezzare noi stessi, la nostra apertura e la nostra profondità, che prima avevamo paura di guardare, perché questo abisso ci faceva paura….

Guarire l'ombra

Vi consigliamo il percorso di trasformazione “Danza con le Ombre”, in cui imparerete a conoscere i vostri aspetti ombra e a capire quali doni nascondono in sé.

Siate gentili con voi stessi, iniziate a prendervi cura di voi stessi, imparate a permettervi di vivere l’intera gamma di sentimenti che vi si chiede di vivere. Espandetevi.

Invece di ridurvi sotto la pressione delle paure, fidatevi di ciò che sentite, anche se questi sentimenti vi sembrano “cattivi”, “sbagliati”, “negativi”. È meglio cercare di capire: cosa vogliono dirvi i vostri sentimenti, dove vi stanno indirizzando, cosa vogliono rivelare in voi?

Permettete a voi stessi di imparare a creare uno spazio di espansione dentro di voi, uno spazio per accettare tutte le vostre esperienze.

Trappole della percezione

Quando non comprendiamo la natura di ciò che ci accade, diventiamo ostaggi della vita stessa, camminiamo in un circolo di sofferenza costante. Sì, a volte veniamo in superficie, ma poi ci rituffiamo nell’abisso dell’insoddisfazione, dell’ansia e della frustrazione.

Se continuiamo a mantenere la nostra visione abituale del mondo, cadiamo nella trappola della monodimensionalità. Ma l’essere umano è un essere multidimensionale, lo spazio in cui viviamo è multidimensionale, il che significa che dobbiamo imparare la visione del mondo multidimensionale. Allora non ci sarà questo stato deprimente e spaventoso di mancanza di speranza.

Trattando con voi stessi, conoscendo le vostre frequenze ombra “incorporate”, potrete riconoscere i vostri schemi vittimistici, conoscere i vostri demoni ombra e imparare a creare uno spazio di accettazione dentro di voi.

Osate intraprendere questo viaggio entusiasmante nelle profondità di voi stessi e spacchettate il vostro potenziale creativo, conoscete i vostri demoni ombra e non abbiate paura di conoscere voi stessi. Vi stupirete di come questo vi aiuterà a cambiare la qualità della vostra vita.

Guarire l'ombra

Esercitatevi a creare uno spazio di accettazione

Non appena sentite che dentro di voi si risvegliano ansia, incertezza, non appena volete abbassare le mani e sputare su tutto, scappare, nascondervi, fermatevi. Ovunque siate, prendetevi qualche minuto per voi stessi.

Ricordate che queste sono le vostre ombre che irrompono e, per evitare di esserne influenzati, iniziate a respirare con calma.

Respirate e trovate l’energia della paura dentro di voi. Non potrà nascondersi sotto il vostro sguardo. La paura è una compressione. Questo grumo di energia compressa potete tirarlo dalla vostra parte.

Mentre continuate a respirare in modo calmo e regolare, iniziate a espandervi a ogni respiro. Inspirate e sentite come la vostra energia comincia a espandersi e ad avvolgervi in un bozzolo. All’espirazione fissate questo bozzolo con la vostra attenzione. Inspirare espandere, espirare fissare. Fatelo finché non sentite che è sufficiente.

Ora guardate il bozzolo che avete creato. Siete al suo interno. Rendetelo confortevole, leggero e sicuro.

Avete riempito questa sfera o bozzolo con la vostra energia. Ora trovate quella palla compressa di paura che vi ostacola. Mettetela davanti a voi. Dirigete l’energia della sfera o bozzolo creata verso di essa e osservate cosa le succede.

E, naturalmente, condividete nei commenti. Forse ci saranno domande, scrivete, lo risolveremo insieme!

Ma ricordate che è altrettanto importante essere consapevoli dei vostri aspetti ombra, per capire cosa sta succedendo esattamente. Senza consapevolezza, senza analisi e senza cambiare il paradigma della percezione, ogni effetto di qualsiasi pratica energetica sarà di breve durata.

E questa pratica è solo la fase iniziale della creazione dello spazio di accettazione. È molto più ampio, più profondo e non è solo dentro di voi, fa parte del vostro spazio di realtà.

Autore

Non è un caso che sei Qui. Grazie di esserci. Lascia per favore il tuo feedback.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
×